Professione Infermieristica e riorganizzazione Sistema Sanitario Regionale

Si è tenuta nei giorni scorsi nell’Auditorium del Rettorato dell’Università degli Studi G. D’Annunzio di Chieti-Pescara, una tavola rotonda con il Magnifico Rettore Carmine Di Ilio, l’Assessore alla Sanità Silvio Paolucci ed il Presidente Ipasvi Chieti Giancarlo Cicolini (nella foto), avente come tema la “Professione infermieristica nella riorgnizzazione del Sistema Sanitario regionale“. Erano presenti tra gli ospiti, il Direttore Generale ASL 02 Abruzzo Pasquale Flacco, il Direttore Sanitario Vincenzo Orsatti e il Direttore S.A.P.S. Franco Giancristofaro.
Il Presidente Ipasvi Chieti Cicolini ha posto le sue istanze in merito alle problematiche che provengono dal mondo infermieristico della provincia di Chieti dato che l’Ipasvi rappresenta oltre 3400 infermieri.

La Regione Abbruzzo è sempre stata sensibile alle problematiche degli infermieri, e proprio per questo che si è colto l’occasione per proporre nuovi modelli organizzativi proponendo un cambio di passo alla nostra sanità regionale poiché gli infermieri sono i nuovi protagonisti soprattutto in alcuni ambiti come quello territoriale, con gli infermieri di famiglia, ma anche all’interno delle strutture ospedaliere. Per questo motivo è necessario in Abruzzo rivedere i dipartimenti delle professioni sanitarie che in molte altre regioni sono state già operativi con outcome positivi.

Alla riunione era presente anche il Magnifico Rettore dell’Università, in quanto molti infermieri non svolgono solo o prevalentemente attività clinica, ma anche attività didattiche e tutoriali e in provincia di Chieti ci sono due sedi che formano annualmente infermieri, è risultato quindi indispensabile discutere sul ruolo degli infermieri che si occupano di didattica, alla luce della revisione della bozza di accordo tra Asl, Regione e Università; e come è accaduto in altre regioni, la professione infermieristica anche lì può fare la differenza dando un contributo fondamentale.

Nella riorganizzazione del sistema sanitario l’infermiere ha un ruolo ancora più importante essendo un punto di riferimento per il paziente, l’infermiere in Italia, svolge già attività di coordinamento in equipe multidisciplinare, sarebbe opportuno che dirigesse anche unità operative come accade in altre regioni italiane.

L’Ipasvi di Chieti si è posta quale interlocutore preferenziale per le tematiche inerenti gli infermieri, un ultimo tema, non meno importante è quello appunto della carenza infermieristica, in cui è necessario rivedere la quantizzazione delle unità infermieristiche sul territorio e valutare le problematiche intervenendo.

Nurse24.it

Powered by WPeMatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *