L’Asl Lecce e gli infermieri volontari per le postazioni del servizio 118

LECCE. Con la delibera 1228 dell’11 agosto 2015 l’Asl Lecce autorizza due Associazioni “Guagnano Soccorso” e “Soccorso Amico”, rispettivamente ONLUS e vincitrici della gara bandita per le postazioni di Veglie e Nardò ad arruolare ognuna 6 infermieri volontari e poter assicurare il servizio in maniera completa.Infatti ad oggi le due associazioni, pur avendo vinto una selezione, non potevano svolgere l’attività per carenza di personale infermieristico, che avrebbe dovuto garantire l’Azienda Sanitaria , così come stabilito nella delibera del Presidente della Giunta Regionale 1479 del 2011.

infermieriCivili

Nuove assunzioni a Lecce, entrano nel giro della Associazioni Onlus 6 Infermieri.

Tuttavia, vista la carenza di organico, il Direttore Generale dell’Asl Lecce Giovanni Gorgoni ha previsto la figura degli infermieri volontari, erogando la somma di 3.185 euro mensili, in attesa che la Regione possa concedere all’Asl, le deroghe per l’assunzione di infermieri in sostituzione di quelli volontari.

A questo punto sorge il dubbio come, nel frattempo, verrà remunerato il personale infermieristico volontario visto che in passato sono state rilevate situazioni in cui il volontariato assumeva i connotati simili a quello di un vero e proprio lavoro nero, con una corsa irrefrenabile a svolgere più turni possibili con compensi di 50 euro a turno esentasse.

Speriamo che ciò non accada dato che la somma erogata è di circa 500 euro mensili per ogni infermiere.

fonte: www.sanitasalento.net

Nurse24.it

Powered by WPeMatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *