Incidente con automedica in codice rosso: 2 anni di reclusione per infermiera alla guida

Incidente con automedica: 2 anni di reclusione per infermiera del 118 alla guida

Una condanna giudicata da molti eccessiva è stata comminata ad un’infermiera del 118 della regione Toscana.

Il 21 settembre 2019, nel corso di un’emergenza sanitaria nella città di Massa, si trovava alla guida del mezzo di soccorso insieme al medico della centrale operativa. A sirene spiegate attraversava un incrocio tra via Stradella e viale della Repubblica andando a scontrarsi con un’altra autovettura, coinvolgendo anche uno scooter.

A causa dell’elevata velocità, che per la professionista sarebbe stata giustificata dalla gravità del caso (codice rosso), non riuscì ad evitare l’impatto con i veicoli che attraversavano l’intersezione.

È stata condannata dal Tribunale di Massa a 2 anni di reclusione, 6.000 euro di multa e la sospensione della patente.

La sentenza è stata giudicata come eccessiva dai sindacati, che hanno richiesto un incontro urgente con i vertici aziendali. La tematica principale sarà l’analisi dell’alto rischio che corrono gli infermieri, impiegati impropriamente come autisti di mezzi di soccorso.

È certo che la condanna e la sospensione della patente avranno non poche ripercussioni sulla vita personale e professionale di questa professionista.

Dott. Simone Gussoni

L’articolo Incidente con automedica in codice rosso: 2 anni di reclusione per infermiera alla guida scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.

Powered by WPeMatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *