In Italia grave carenza di infermieri rispetto al resto del mondo

In Italia grave carenza di infermieri rispetto al resto del mondo

Pochi infermieri in Italia e i professionisti dall’estero non sono attratti dalla prospettiva di lavorare nel nostro paese. Perché?

In Italia vi è una grave carenza di infermieri rispetto al resto del mondo: ci sono 20 laureati in scienze infermieristiche ogni mille abitanti, meno della metà della media dei paesi Ocse (43,6). Ci posizioniamo agli ultimi posti nelle statistiche, davanti soltanto a Lussemburgo, Turchia, Messico, Grecia e Repubblica Ceca.

Gli infermieri che si sono formati in altri paesi sono il 5% del totale, contro il 7% della media Ocse, e i nati all’estero che esercitano la professione in Italia sono il 10,7%, mentre nei paesi Ocse sono pari in media al 16,2%. Il risultato è una carenza di professioni sanitarie infermieristiche che già nel marzo 2019, un anno prima che scoppiasse l’emergenza Coronavirus, ammontava a circa 30.000 unità rispetto al fabbisogno dei cittadini secondo Randstad Research e adnkronos.com.

L’articolo In Italia grave carenza di infermieri rispetto al resto del mondo scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Powered by WPeMatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *