Il vaccino russo funziona

Il vaccino russo funziona

Secondo i primi studi il vaccino russo funziona. I primi dati della sperimentazione sull’uomo di ‘Sputnik V’ contro Covid-19 evidenziano “un buon profilo di sicurezza senza eventi avversi per 42 giorni” con “una risposta degli anticorpi entro 21 giorni”.

Vladimir Putin  all’inizio di agosto aveva annunciato che la Russia avrebbe registrato il primo vaccino contro il nuovo coronavirus. Il nome del nuovo farmaco è Sputnik V. La comunità scientifica si è schierata unanime contro il vaccino russo.

Il vaccino russo funziona, quindi? Ora, arrivano i risultati preliminari di due studi non randomizzati di fase 1-2, pubblicati su ‘Lancet’ e condotti su 76 volontari a cui è stato somministrato il vaccino in due ospedali di Mosca. Gli studi sono stati condotti condotta dal Gamaleya Institute of Epidemiology and Microbiology (Mosca).

La registrazione del farmaco sarebbe arrivata senza completare tutte le fasi di sperimentazione. Il 26 agosto approvata la fase 3 della sperimentazione del vaccino su 40 mila volontari che verranno costantemente monitorati attraverso un’applicazione online. Uno degli studi ha preso in esame la formulazione congelata del vaccino e un altro la formula liofilizzata.

Fonti: Ansa, Il Sole24Ore, Open, Il Dubbio

L’articolo Il vaccino russo funziona scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.

Powered by WPeMatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *